Testata per la stampa

Configurazione Classificazione

Il menù “Configurazione Classificazione” è raggiungibile accedendo all’Area Amministrativa e seguendo il percorso: Impostazioni > Classificazione > Configurazione Classificazione.

Questa sezione dell’Area Amministrativa permette di gestire gli Assi di Classificazione del sito e di definirne le caratteristiche globali e gli ambiti di utilizzo.

La Scheda “Configurazione Classificazione”

L’accesso a questo menù comporta la visualizzazione della Scheda “Configurazione Classificazione”, la quale consiste in un documento XML contenente la descrizione dei parametri di Classificazione dei contenuti del sito; la sintassi XML da utilizzare a tale scopo prevede che siano utilizzati i seguenti elementi:

  • classification: questo elemento rappresenta i parametri di Classificazione del sito e, quindi, consiste anche nell’elemento radice della struttura XML che si sta creando; all’interno di tale elemento è possibile inoltre specificare i seguenti elementi:
  • axefiles: questo elemento contiene la lista degli Assi di Classificazione definiti per il sito; per tale elemento è previsto, inoltre, l’utilizzo dell’attributo id (identificativo univoco che si intende assegnare all’elemento che si sta specificando); all’interno di axefiles, infine, è possibile specificare i seguenti elementi:
  • axe: questo elemento compare una volta per ciascuno degli Assi di Classificazione definiti per il sito; per tale elemento è previsto, inoltre, l’utilizzo degli attributi id (identificativo numerico univoco che si intende assegnare all’Asse a cui tale elemento si riferisce) e filename (nome del file XML all’interno del quale verranno salvati tutti i dettagli relativi all’Asse a cui tale elemento si riferisce, v. «Modificare un Asse di Classificazione esistente»);
NOTA. Per creare un nuovo Asse di Classificazione, è sufficiente inserire un nuovo elemento axe all’interno di axefiles (v. «Creare un nuovo Asse di Classificazione»);
  • cgroups: questo elemento contiene le definizioni dei gruppi in cui possono essere organizzati gli Assi di Classificazione definiti per il sito; all’interno di cgroups, infine, è possibile specificare i seguenti elementi:
  • cgroup: questo elemento permette effettivamente di organizzare in gruppi gli Assi di Classificazione definiti per il sito; per tale elemento è previsto, inoltre, l’utilizzo degli attributi id (identificativo numerico univoco che si intende assegnare al gruppo che si sta definendo) e name (eventuale nome che si intende assegnare al gruppo stesso); all’interno di cgroup, infine, è possibile specificare i seguenti elementi:
NOTA. È utile definire dei sottogruppi di classificazione nei casi in cui si intenda fornire al visitatore del sito un meccanismo per filtrare i risultati di una ricerca oppure di un’estrazione (v. «Oggetto “Elenco Punti Geo”»).
  • item: questo elemento compare una volta per ciascun Asse che si intende includere all’interno del gruppo a cui si riferisce l’elemento cgroup nel quale esso è contenuto;
NOTA. Lo stesso Asse di Classificazione può appartenere a più elementi cgroup; per tale elemento è previsto, inoltre, l’utilizzo degli attributi:
  • axeid: identificativo dell’Asse che si intende inserire nel gruppo (v. sopra, attributo id dell’elemento axe),
  • display: modalità di visualizzazione da utilizzare per la visualizzazione dell’asse all’interno degli oggetti di FlexCMP che utilizzano gli Assi di Classificazione (v. elemento item, a seguire; tale attributo può assumere i seguenti valori:
  • tree: visualizzazione ad albero, associando una checkbox per ciascuna voce di classificazione
NOTA. L’utente potrà selezionare più di una voce di classificazione all’interno dell’Asse di riferimento.
  • dropdown: visualizzazione attraverso menù a tendina
NOTA. L’utente potrà selezionare una sola voce di classificazione all’interno dell’Asse di riferimento.
  • minSelValues: numero minimo di voci che l’utente deveselezionare all’interno dello specifico Asse di Classificazione; laconfigurazione di default di questoattributo prevede che esso sia impostato uguale a “0” (si consiglial’implementazione standard di tale oggetto);
  • maxSelValues: numero massimo di voci che l’utente deveselezionare all’interno dello specifico Asse di Classificazione; laconfigurazione di default di questoattributo prevede che esso sia impostato uguale a “100” (si consiglial’implementazione standard di tale oggetto);
  • inherit: questo attributo indica l’ereditabilità deicriteri di classificazione se la classificazione del padre deve esseretrasmessa ai figli, nipoti, ecc.; tale attributo può assumere i seguentivalori:
    1. true,
    2. false.
NOTA. Generalmente, tale attributo viene impostato uguale a “true” in fase diclassificazione (ovvero all’interno del cgroup che verrà richiamato all’internodell’item avente id="pageclassificator", v. oltre), mentre il valore assegnato inestrazione è, solitamente, uguale a “false” (ovvero all’interno del cgroup che verrà richiamato all’internodell’item avente id="pageextractor", v. oltre).
  • configuration: questo elemento permette di associare alcuni oggetti di FlexCMP che utilizzano gruppi di assi agli effettivi gruppi utilizzati (v. sopra l’elemento cgroup); per tale elemento non è previsto l’utilizzo di alcun attributo; mentre è possibile specificare, al suo interno, i seguenti elementi:
  • item: questo elemento compare una volta per ciascun oggetto di FlexCMP al quale si intende assegnare un gruppo di Assi di Classificazione; per tale elemento è previsto, inoltre, l’utilizzo dei seguenti attributi:
  • id: identificativo dell’oggetto di FlexCMP al quale si intende associare un gruppo di Assi di Classificazione; tale attributo può assumere i seguenti valori:
  • pageclassificator: menù per l’impostazione delle caratteristiche di classificazione delle singole pagine editoriali di FlexCMP (v. «Classificazione»),
  • pageextractor: menù per la specificazione dei parametri di classificazione secondo cui estrarre le Pagine editoriali del sito attraverso un oggetto di tipo “Elenco Pagine” (v. «Oggetto “Elenco Pagine”»),
  • libraryclassificator: menù per la specificazione dei parametri di classificazione secondo cui estrarre le gli Oggetti presenti nella Libreria del sito attraverso un oggetto di tipo “Elenco Oggetti da Libreria” (v. «Oggetto “Elenco oggetti da Libreria”»),
  • searchclassificator: menù per la specificazione dei parametri di classificazione secondo cui effettuare ricerche avanzate all’interno del sito,
  • navaxesclassificator: menù per la specificazione dei parametri di classificazione secondo cui è possibile settare le impostazioni dell’oggetto di tipo “Navigazione per Assi” all’interno di una Pagina editoriale (v. «Oggetto “Navigazione per Assi”»),
  • statclassificator: menù per la specificazione dei parametri di classificazione secondo cui è possibile elaborare le statistiche di accesso al sito (v. «Statistiche»),
  • geofiltro1: menù per la specificazione dei parametri di classificazione secondo cui estrarre i Punti Geo-Localizzati all’interno del sito attraverso un oggetto di tipo “Elenco Punti Geo” (v. «Oggetto “Elenco Punti Geo”», pag. 89).
  • grouptype: indica il tipo di gruppo di Assi di classificazione che si intende assegnare all’oggetto di FlexCMP; tale attributo può assumere i seguenti valori:
    1. cgroup.
    2. groupid: identificativo del gruppo che si intende associare all’oggetto di FlexCMP al quale l’elemento item si riferisce.
NOTA. Il valore di questo attributo deve essere lo stesso che è stato assegnato all’attributo id dell’elemento che si intende referenziare.

Una volta concluse le operazioni di modifica dei dati riguardanti i parametri di Classificazione dei Contenuti del sito, è necessario registrare le nuove informazioni cliccando sul pulsante “Salva”; l’attivazione del comando “Annulla”, invece, consente all’utente di terminare l’operazione senza che vengano in alcun modo memorizzate le nuove informazioni eventualmente specificate nella Scheda “Configurazione Classificazione”.